La Ternana ha presentato un ricorso in appello al Consiglio di Stato per “l’annullamento e/o la riforma, previa adozione di misure cautelari ex art. 55 e 56 cpa, dell’ordinanza del Tar Lazio del 27 settembre con la quale veniva respinta l’istanza cautelare”. Ieri, il Tribunale amministrativo del Lazio aveva rigettato i ricorsi contro le decisioni del Collegio di Garanzia per lo Sport che avevano confermato la serie B a 19 squadre.

Inoltre, ieri, quattro dei club che hanno presentato domanda di ripescaggio per la Serie B – Novara, Siena, Pro Vercelli e la stessa Ternana – avevano scritto al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, e al presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina. La richiesta al governo era di intervenire con un “provvedimento straordinario” per azzerare i contenziosi in corso e “provvedere al reintegro di tutte le società escluse dal campionato di Serie B”, e al presidente Gravina di “sospendere le gare delle interessate”.