Dal 17 al 23 settembre, si terranno a Terni i Campionati Europei di Scherma Paralimpica organizzati dal Circolo Scherma Terni.
20 i paesi rappresentati, che porteranno in citta’ più di 300 atleti con disabilità fisica che si affronteranno nelle tre armi sciabola, spada e fioretto.
Un movimento complessivo di almeno 10.000 persone tra tecnici, dirigenti, accompagnatori e i tantissimi tifosi che si stanno mobilitando per seguire gli atleti.
Tantissimi i tifosi della nazionale azzurra che giungeranno per seguire le gesta dei medagliati all’ultimo Mondiale di Roma 2017 come Bebe Vio, Alessio Sarri, Matteo Betti, Consuelo Nora, William Russo, Loredana Trigilia, Andreea Mogos, Rossana Pasquino e Marta Nocent.
Ma i supporter non mancheranno per le varie compagini straniere, dalla Russia, prima nazione a iscriversi, alla Turchia l’ultima in ordine di tempo.
Per gestire la complessa macchina organizzativa, fondamentale il ruolo dei volontari, oltre 200 al giorno, suddivisi in turni diurni e serali, provenienti sia dalle scuole cittadine che dal gruppo comunale di volontari della Protezione Civile ‘Civitas Interamna’.
Un evento destinato anche a cambiare il volto della città visto che il Circolo Scherma Terni sta completando i lavori di ristrutturazione ed adeguamento per accogliere la nazionale paralimpica italiana che arriverà a Terni per il ritiro pre-europeo proprio al Palazzetto Waro Ascenzioni dal 14 settembre.
Il Circolo Scherma Terni sarà una struttura completamente libera da barriere architettoniche ed agibile anche alle persone in carrozzina e finiti gli Europei, il circolo ternano aprirà i suoi corsi anche alle persone con disabilità.

“Stiamo lavorando al massimo per offrire alla delegazione italiana una struttura moderna e funzionale, completamente libera da barriere architettoniche – spiega il presidente del Circolo Scherma Terni, Alberto Tiberi – anche perchè dopo la manifestazione partiremo con i corsi di scherma paralimpica. Riapriremo il circolo il 10 settembre, in tempo per accogliere la nazionale azzurra il 14 settembre. I lavori rappresentano la prima tranche di interventi concordati con l’Amministrazione Comunale al momento del rinnovo della convenzione per 25 anni firmata nel febbraio 2018″.
Le gare si terranno invece al Palazzetto Aldo De Santis ed anche questa struttura è stata trasformata per la migliore accoglienza possibile degli atleti.
La prima sala sarà adibita alle competizioni e sarà divisa in ‘field of play’ per le eliminatorie e ‘final area’ per le gare da medaglia. Una seconda sala sarà dedicata al ‘training’ degli atleti, mentre una terza sarà adibita ad ‘area meeting’ e ‘area ristorante’.

Testimonial dei Campionati Europei saranno due schermidori del Circolo Scherma Terni, Elisa Vardaro ed Alessio Foconi, quest’ultimo campione mondiale di fioretto maschile individuale e squadre agli ultimi Mondiali di Wuxi, in Cina.
Anche la campionissima Valentina Vezzali ha voluto rivolgere il suo saluto agli atleti che parteciparanno alla competizione: “La scherma paralimpica italiana non tradirà, è un fiore all’occhiello della nostra Federazione. Già ai Mondiali di Roma lo scorso anno hanno vinto tantissime medaglie e sono certa che anche a Terni faranno la loro parte”.

La cerimonia d’apertura ci sarà martedì 18 settembre alle ore 18 mentre la conferenza stampa di presentazione è prevista per lunedì 17 settembre alle ore 12 a Palazzo Montani Leoni in Corso Tacito a Terni, sede della Fondazione Carit che da sempre è vicina e sostiene attivamente il Circolo Scherma Terni. “La Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni – dichiara il Presidente della Fondazione Carit, Luigi Carlini – sostiene ormai da alcuni anni il Circolo Scherma Terni, centro di eccellenza non solo per la preparazione agonistica di primari campioni schermidori, ma anche punto di riferimento per l’aggregazione e la formazione giovanile ternana. I campionati, le gare e i numerosi tornei che si svolgono nel nostro territorio rappresentano altresì un importante volano per lo sviluppo locale. La Fondazione è, pertanto, lieta di aver potuto offrire il proprio contributo anche all’organizzazione del Campionato Europeo di Scherma Paralimpica Terni 2018, manifestazione internazionale di altissimo livello e di grande importanza sociale”.