La Ternana è pronta ad usare tutte le armi a propria disposizione per ottenere giustizia in sede di ripescaggi in serie B. Il punto della situazione è stato fatto questo pomeriggio dal presidente rossoverde Stefano Ranucci e dagli avvocati della società di Via della Bardesca, Fabio Giotti e Massimo Proietti, in una conferenza stampa che si è svolta presso il Grand Hotel Elite di Cascia dove la Ternana sta svolgendo la sua prima fase di preparazione.

Intanto ci sarà una settimana di tempo da quando verranno rese pubbliche le motivazioni della sentenza che ha dato ragione al Novara di fronte al TFN, il Tribunale Federale Nazionale, ma la società rossoverde – ha spiegato il Presidente Ranucci – ha già pronto il proprio ricorso che presenterà alla Corte Federale nelle 24 ore successive. Oltre a Siena e Pro Vercelli, dovrebbe accodarsi anche la FIGC. Se tutto ciò non dovesse bastare, la Ternana – ha aggiunto il Presidente – è pronta ad andare di fronte al Collegio di Garanzia del Coni e poi al Tar del Lazio. E se necessario anche al Consiglio di Stato ed eventualmente, alla Corte di Giustizia Europea.

Per le domande di ripescaggio il termine utile di presentazione è fissato al 27 luglio. Quattro giorno dopo, il 31 luglio, la Figc comunicherà l’organico della Serie B. Vedremo …