Creare nuove opportunità per la mobilità degli atleti, favorire lo scambio di buone prassi a livello europeo per l’internazionalizzazione delle pratiche sportive amatoriali, garantire lo scambio intergenerazionale tra sport tradizionali e sport amatoriali e promuovere la Settimana europea dello sport.

Sono gli obiettivi del progetto Erasmus+Step One, che unisce club amatoriali di calcio e associazioni di sport tradizionali nella convinzione che il motto “sport per tutti” è vitale non solo per la crescita personale del singolo atleta ma anche per la costruzione di una società più unita e inclusiva.

Capofila del progetto è il Comitato Uisp di Terni che, insieme ad altri 6 partner di Ungheria, Polonia, Grecia e Cipro, alla squadra di calcio amatoriale Hortae Pediludium 2014 d.p.f.c. e agli Sbandieratori delle sette contrade di Orte saranno impegnati in open days per sensibilizzare le comunità locali, stage e meeting per formatori e coordinatori, eventi e promozione degli sport tradizionali europei.

Step One, è stato presentato nei giorni scorsi in una conferenza stampa ospitata presso la sala consiliare della Provincia di Terni.

Presenti Giuliano Todisco, presidente del comitato Uisp Terni, Stefano Lupi, delegato del Coni per la provincia di Terni e i partner del progetto.