Il Giro d’Italia 2018, in programma dal 4 al 27 maggio, sarà presentato mercoledì 29 novembre a Milano. L’edizione numero 101 della corsa rosa, con la storica partenza da Gerusalemme con una cronometro individuale di 10.1 km, cui seguiranno, sempre in Israele, la Haifa-Tel Aviv di 167 km e la Be’er Sheva-Eilat di 226 km, vedrà protagonista anche l’Umbria con un arrivo di tappa ed una partenza. Martedì 15 maggio, infatti, si dovrebbe correre la Farindola (il comune pescarese tristemente noto per la tragedia di Rigopiano) – Gualdo Tadino con arrivo in via Vittorio Veneto. In un primo momento si era pensato di far arrivare i corridori a Valsorda ma dopo l’ultimo sopralluogo sembra si sia optato per il lungo rettilineo di via Vittorio Veneto, una soluzione che facilita la logistica, data la presenza, nei dintorni, di vaste aree di parcheggio per la carovana del Giro e per i tantissimi appassionati. Il giorno successivo il Giro dovrebbe ripartire da Assisi per far tappa a San Marino. In ballo, però, come sede di partenza ci sono anche altre località umbre come Trevi, Foligno e Città di Castello. Il grande ciclismo, con ogni probabilità, sarà in Umbria anche in occasione della Tirreno-Adriatico che si svolgerà dal 7 al 13 marzo. Ad accogliere la corsa dei due mari, che di solito viene presentata a metà dicembre, dovrebbe essere proprio Trevi. Che si tratti di un arrivo o di una partenza lo si saprà soltanto tra qualche giorno.