“Umbria in salute correndo a New York”: con questo slogan, scritto sulla sua casacca ufficiale di corridore accanto allo stemma della Regione, Luca Aiello, dipendente dell’ente, non vedente, correrà la maratona di New York il 5 novembre. Quarantacinque anni, di Corciano, è l’unico umbro a partecipare all’evento come persona con tale condizione.

A lui ha rivolto gli auguri l’assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, che lo ha incontrato. “Accompagniamo Luca in questa esperienza – ha detto Barberini – perché rappresenta un esempio positivo di come, attraverso la forza di volontà, è possibile superare barriere fisiche e culturali e raggiungere traguardi significativi. Lo sport rappresenta uno strumento importante d’inclusione sociale, di promozione della salute e del benessere psicofisico: Aiello interpreta e testimonia concretamente tutto questo e noi saremo idealmente con lui a New York a sostenerlo”.