Gli Arcieri Città di Terni porteranno l’arco nelle scuole del territorio e nel frattempo hanno iniziato a lavorare ad un grande appuntamento per il prossimo luglio.

La stagione invernale ha appena preso il via per la società del presidente Mauro Sbaraglia presso l’impianto del Pala De Santis. Numeri importanti per questa realtà che oggi vanta oltre 100 iscritti tra cui molti giovani e persone con disabilità.

La novità di quest’anno si chiama “Tutti sulla stessa linea” il progetto presentato dagli Arcieri Città di Terni che prevede l’ingresso della disciplina sportiva nelle scuole del ternano. I tecnici della società ternana coinvolgeranno, nel corso dell’anno scolastico appena iniziato, gli studenti delle classi quarta e quinta della primaria e della secondaria di primo e secondo grado.

“Nel processo di crescita della nostra società e di diffusione del tiro con l’arco – afferma il presidente Mauro Sbaraglia – non poteva mancare l’ingresso nelle scuole del territorio. I bambini possono essere gli atleti del domani e perché no anche i tecnici e i dirigenti del futuro per la nostra società”.

La stagione invernale però vedrà gli arcieri ternani impegnati nelle varie competizioni interregionali oltre che nel Trofeo del Drago, il classico appuntamento di maggio made in Arcieri Città di Terni. Tra gli atleti più attesi ci sono Matteo Santi e Francesco Sparnaccini che dopo aver conquistato la maglia della Nazionale devono confermare quanto di buono fatto vedere in estate. Dietro a loro c’è inoltre una pattuglia di arcieri che già gravita nell’universo azzurro ma che ancora non ha ricevuto la tanto attesa e sperata convocazione. La stagione invernale è sicuramente una buona chance per andare alla conquista della maglia azzurra.

Intanto la macchina organizzativa degli Arcieri Città di Terni si è già messa in moto per preparare il grande evento sportivo di luglio. La prossima estate nel magnifico scenario della Cascata delle Marmore si svolgerà la finale del Gran Prix Campagna che vedrà al via più di 500 tra i migliori arcieri italiani. Grazie all’attività della società Terni sta diventando un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale per questo sport ottenendo anche un considerevole riscontro a livello economico in virtù di una presenza turistica di sempre maggiore rilievo legata agli eventi sportivi in generale e a quelli proposti dal tiro con l’arco in particolare.