“Una Ternana con gli occhi della tigre” è quello che chiede Sandro Pochesci alla sua Ternana alla vigilia della trasferta di Chiavari contro la Virtus Entella. Dopo i due pareggi con Empoli e Salernitana e la vittoria contro il Cesena, la formazione rossoverde ha 5 punti in classifica. I liguri invece sono reduci dalla sconfitta in extremis nel derby con lo Spezia ed hanno solo 1 punto in classifica. Ma è formazione da non sottovalutare quella di mister Castorina, che ha cambiato molto ed ha perso, tra gli altri, Catellani e Caputo, punti di riferimento in attacco della scorsa stagione, oltre che Tremolada, passato in rossoverde e grande ex di giornata. Ma d’altro canto ha acquisito gente del calibro di De Luca e Luppi, oltre che Crimi ed Eramo a centrocampo. Formazione difficile da decifrare, come ormai consuetudine, quella della Ternana. Recuperano Paolucci e Signorini, che si accomoderà in panchina. Indisponibili Gigli, Zanon, Ferretti, Bombagi e Candellone. Probabile 4-3-1-2 con Plizzari in porta; Favalli, Gasparetto, Valjent e Vitiello in difesa; Paolucci, Agiulli e Defendi in mediana; Tiscione dietro a Tremolada e Albadoro.