Lo storico circuito motociclistico di San Gemini ha rivissuto i suoi vasti ieri, 25 giugno, con tante moto d’epoca che hanno attraversato il centro antico, inserito fra i Borghi più belli d’Italia. Il celebre percorso motociclistico ha riportato anche quest’anno San Gemini indietro nel tempo, in particolare agli anni 50′ quando si svolsero anche le prove del campionato italiano di velocità con piloti di livello nazionale e internazionale. Folto il pubblico e tanti i centauri che hanno sfrecciato in sella alla loro moto storiche alla scoperta di San Gemini e animati dall’amore per le due ruote sia quelle a 4 tempi che quelle a due.

La manifestazione, organizzata dal Moto Club San Gemini con il patrocinio del Comune, ha visto la collaborazione di numerose associazioni e tanti volontari che hanno reso possibile l’evento. Soddisfatti il sindaco, Leonardo Grimani, e l’assessore allo sport, David de Santis, che hanno ringraziato, anche a nome dell’amministrazione tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione. “Un particolare ringraziamento – dice de Santis – va al presidente del Moto Club, Paolo Venturi, e al suo vice, Angelo Arcangeli, che con il loro impegno hanno reso possibile ammirare e sentire alcune moto da corsa rarissime e di grande valore storico e collezionistico.

L’impegno e la collaborazione di tutti – afferma ancora l’assessore – ha fatto sì che questa iniziativa divenisse l’occasione per respirare un clima di festa e condivisione in cui si ritrovano vecchie e nuove amicizie, la testimonianza e la solidarietà di una cittadina che conserva il gusto popolare e libero dell’avventura. E’ un’occasione per ridare vita ad una parte importante della storia sportiva e sociale della nostra città e del nostro territorio”.