Ancora in primo piano la vicenda legata alla cessione della proprietà della Ternana. La giornata odierna è stata caratterizzata da un nuovo intervento da parte dell’Unicusano, l’Università Telematica che già nei giorni scorsi si era detta disponibile a trattare il passaggio di mano del sodalizio rossoverde. Intervento racchiuso in un comunicato con le dichiarazioni del fondatore dell’Università Niccolò Cusano, Stefano Bandecchi, che attualmente si trova a Londra, sullo stato dell’arte delle trattative per l’acquisizione della Ternana calcio.

“Per quanto mi riguarda – si legge nella nota – in base alla trattativa e alle conversazioni avute ieri sera alla presenza del Dott. Stefano Ranucci, dell’Avvocato Massimo Proietti e del Dott. Simone Longarini e per le cose che sono state dette in merito all’accordo ventilato come possibile, ho dato mandato al Dott. Ranucci – spiega il rappresentante di Unicusano – di riferire all’Avv. Proietti che noi saremo ben lieti di chiudere immediatamente la trattativa. Questo sulla base degli accordi ipotizzati e che quindi – prosegue Stefano Bandecchi – considero presi in quella circostanza. Sottolineo – rileva – che vorremmo chiudere immediatamente, in quanto è necessario cominciare ad organizzare il campionato del prossimo anno perché, per il mio modo di pensare, siamo già in ritardo. Aggiungo – continua il fondatore dell’UniCusano – nella speranza che la trattativa arrivi a termine, perché no anche stasera, che oggi ho avuto due appuntamenti in video conferenza con lo staff tecnico dell’UniCusano Fondi per cominciare uno screening valutativo della situazione tecnica”.

Questo il comunicato integrale di Unicusano. Ora vedreremo se – ed eventualmente come – questa situazione avrà un seguito.