Altri 5 punti di penalizzazione, da scontare nella corrente stagione, inflitti al Latina che passa, quindi, da 35 a 30 punti in classifica generale e, salvo esiti diversi per eventuali ricorsi, la società pontina può considerarsi in Lega Pro. Lo ha stabilito il Tribunale Federale in seguito al Deferimento della Covisoc per la mancata corresponsione degli emolumenti di febbraio a calciatori e dipendenti oltre a non aver presentato le garanzie necessarie in sostituzione della fideiussione non valida della Gable presentata a suo tempo. Oltre alla penalizzazione in punti la società è stata multata di 1.500 euro, e Benedetto Mancini, amministratore e rappresentante pro tempore al tempo dei fatti, inibito per 11 mesi, mentre 6 mesi sono stati inflitti a Daniela Wainstein e 4 ad Angelo Ferullo.