L’Umbria si tinge d’argento. È “made in Terni” il secondo posto conquistato dall’Italia della sciabola femminile a squadre Under 20 ai Campionati del Mondo Giovani 2017 di Plovdiv, in Bulgaria. Il quartetto azzurro era infatti composto da ben due atlete umbre, Lucia Lucarini e Chiara Crovari, che hanno scritto una nuova splendida pagina di storia per la scherma nella regione che alle ultime Olimpiadi di Rio aveva festeggiato il  podio a Cinque Cerchi dello spadista folignate Andrea Santarelli.

In Bulgaria la squadra composta, oltre che da Lucia Lucarini e Chiara Crovari, da Eloisa Passaro e Michela Battiston si è laureata vicecampione del Mondo dopo essere stata fermata in finale dalla coriacea Russia con il punteggio di 45-30, in una riproposizione di quanto già accaduto ai Campionati Europei di categoria dello scorso mese di marzo. Le azzurre del commissario tecnico Giovanni Sirovich erano giunte in finale dopo aver sconfitto in semifinale, in un match dall’epilogo al cardiopalma, gli Stati Uniti per 45-43. In precedenza l’Ital-team aveva sconfitto ai quarti l’Ungheria con il netto punteggio di 45-24, dando seguito al successo maturato nel turno delle 16 svoltosi ieri contro la Gran Bretagna per 45-23.

Una medaglia storica, dunque, per l’Umbria. Lucia Lucarini, tesserata con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Rosse, è stata infatti “svezzata” dall’Accademia di Scherma Terni, proprio come l’amica e compagna di squadra Chiara Crovari, che ora difende i colori del Frascati Scherma.

foto di copertina A.Bizzi