Nuovo gesto di solidarietà dei rossoverdi, sempre più vicini alle persone più vulnerabili e in particolare ai bambini malati e ricoverati all’ospedale. Mercoledì 22 marzo una delegazione della Ternana Calcio ha consegnato all’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni un sistema per l’ipotermia terapeutica (baby-cooling) fondamentale per la prevenzione di patologie neurologiche in neonati nati a termine con sofferenza perinatale di grado lieve-moderato. Erano presenti per la società rossoverde l’amministratore delegato Stefano Dominicis, la responsabile del marketing Agnese  Passoni, il responsabile delle relazioni esterne Sergio Salvati e i giocatori Alberto Masi, Raffaele Di Gennaro e Robert Acquafresca. Ad accoglierli il direttore generale Maurizio Dal Maso e il direttore della struttura di Pediatria Neonatologia e Terapia intensiva neonatale Francesco Crescenzi, insieme al personalemedico e infermieristico del reparto.

L’ipotermia terapeutica  è utile nel caso si verifichi un evento critico al momento del parto, per esempio per un distacco di placenta o quando il cordone ombelicale si attorciglia intorno al collo del nascituro. È riconosciuta come l’unica terapia efficace per contrastare i problemi legati all’asfissia perinatale, che riguarda circa 3-4 bambini ogni mille nati vivi. In base agli studi finora condotti la percentuale di neonati che sopravvive senza danni cerebrali permanenti varia dal 28 al 44%, se trattati con precocità, entro le primissime ore dalla nascita. link al canale you tube di Tele Galileo … https://youtu.be/B2gWw_0KY4Q