Con la conferenza stampa alla Sala Giunta del Coni e il saluto del numero uno dello sport italiano Giovanni Malagò e del presidente del Cip Luca Pancalli (il presidente Special Olympics Maurizio Romiti assente giustificato per motivi di salute) si è ufficialmente aperta l’avventura della delegazione italiana che parteciperà ai prossimi Giochi Mondiali Invernali Special Olympics, in programma in Austria dal 14 al 25 marzo.
Oltre 2.700 atleti con e senza disabilità intellettiva provenienti da 107 nazioni, 3.000 volontari, 1.100 coach, circa 20.000 spettatori in loco e milioni attraverso i canali televisivi di tutto il mondo. Un evento internazionale che accenderà i riflettori sulle politiche attuate nel mondo per l’inclusione delle persone con disabilità intellettiva nella società al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica ed abbattere ogni pregiudizio e forma di emarginazione. L’Italia sarà rappresentata da 34 atleti che gareggeranno nelle discipline di sci di fondo, sci alpino, snowboard e corsa con le racchette da neve. Tra di loro anche la ternana Valentina Pettinacci, reduce come tutti i suoi compagni dai Giochi Nazionali Invernali che si sono chiusi qualche giorno fa a Bormio. La Cerimonia di apertura avrà luogo sabato 18 marzo alle ore 19 allo Stadio Planai a Schladming. Le gare, in programma dal 19 al 23 marzo, si articoleranno in 9 specialità dello sport invernale: pattinaggio artistico (tradizionale e unificato) pattinaggio di velocità su ghiaccio, floorhockey (tradizionale e unificato), floorball (tradizionale e unificato), corsa con le racchette da neve, sci alpino, sci di fondo, snowboard e stickshooting. La Cerimonia di chiusura è prevista il 24 marzo alle ore 19 allo Stadio di Liebenau di Graz.