“Abbiamo scelto l’Umbria perchè volevamo che i nostri Team germogliassero e diventassero una grande foresta. La nostra società ha bisogno di generosità. E i nostri atleti la portano ovunque”. Con queste parole il presidente nazionale di Special Olympics Maurizio Romiti ha spiegato la scelta di puntare sul cuore verde d’Italia per i prossimi Giochi Nazionali Estivi Special Olympics per atleti con disabilità intellettiva che si terranno dal 10 al 14 maggio a Terni e Narni. Lo ha detto aprendo alla sede del Cesvol di Terni la Convention Regionale dell’associazione fondata da Eunice Kennedy “che continua a esserne il motore” e presieduta a livello mondiale da Tim Shriver. Proprio il libro “Pienamente Vivi” di Tim Shriver ha fatto da filo rosso tra la proiezione di filmati e la presentazione dei Team di Terni, Foligno, Spoleto e Gualdo. Protagonisti gli atleti, con le loro storie e le iniziative del movimento a livello mondiale. Come gli Europei di Indoor Rowing a Parigi dove ha partecipato Alessio. O i Giochi Nazionali Invernali di Bormio con le medaglie di Marta, Elia, Wladimir e la fiaccola olimpica che attraverserà l’Umbria per arrivare a Terni e Narni. Ai prossimi Mondiali Invernali in Austria ci sarà Valentina. Mentre Gioele ha girato uno spot insieme ai calciatori della Nazionale B Italia. Sul palco anche i partner, come Francesco che ha detto: “Non ho dato tanto quanto ho ricevuto”. Un evento trasversale che coinvolge e tocca tutti, dalle associazioni alle istituzioni. Presenti diversi rappresentanti delle istituzioni e del mondo sociale: il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo e il vicesindaco Francesca Malafoglia, il vicepresidente della giunta regionale Fabio Paparelli, il presidente nazionale Special Olympics Maurizio Romiti e il direttore nazionale dell’organizzazione Alessandra Palazzotti, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Umbria Francesco Emanuele, il vicepresidente della Federazione Italiana per il Superamento Handicap Andrea Tonucci. “Special Olympics è un movimento che coinvolge 5 milioni di atleti in 170 paesi di tutto il mondo e 4 milioni di famiglie – ha detto Romiti rivolgendosi al sindaco – lasci che la città si faccia invadere dai nostri atleti, dal loro entusiasmo e dalla loro gioia”. Per Alessandra Palazzotti, capo delegazione della spedizione italiana ai Mondiali di Los Angeles, raccontati da un emozionante servizio mandato in onda dalle Iene: “Il gioco è il nostro approccio naturale alla vita. Attraverso lui portiamo avanti i valori dell’inclusione a prescindere da come si viene al mondo”. Il vicepresidente del Consiglio Regionale Fabio Paparelli, a 6 mesi esatti dal terremoto del 24 agosto, ha sottolineato il valore sportivo, sociale ed economico dell’evento facendo poi il suo personale in bocca al lupo agli atleti auspicando la conquista di tante medaglie. Il sindaco Di Girolamo ha ribadito: “Terni vuole puntare sullo sport e lo fa da qualche anno. Siamo una città accogliente per nostra natura, pronti a farci invadere perchè vogliamo diventare speciali anche noi”. “Da anni lavoriamo al superamento delle barriere – ha aggiunto il vicesindaco Malafoglia – e lo sport è un grande veicolo per guardare alla disabilità come una risorsa”.