L’Uefa ha messo a disposizione 150 milioni di euro come ricompensa a 659 club delle sue federazioni, un record assoluto. Una ricompensa per tutte le squadre che hanno concesso i propri calciatori per l’edizione 2016 dell’Europeo. 100 milioni andranno ai club con calciatori impegnati nella fase finale, mentre i 50 rimanenti saranno divisi tra tutte le squadre che hanno dato i propri tesserati per i gironi di qualificazione. Ed è per questo motivo che alla Ternana andranno 4 mila, 271 euro per aver dato la disponibilità alla nazionale bulgara di poter utilizzare Bojinov nella partita contro l’Italia terminata con il punteggio di 2-2.