Il giorno dell’Epifania dentro la calza per il CLT Calcio a 5 femminile c’è la Coppa Italia di Categoria e l’accesso al tabellone nazionale.
Al palazzetto dello sport di Magione, come di consuetudine, si sono svolte le Finali regionali di Coppa maschili e femminili:er il CLT  l’avversario di turno era l’Atletico Foligno, squadra di rango e con
elementi di assoluto valore, una su tutte Lara Brugnoni che, lo scorso anno, aveva difeso la porta dell’Isolotto Campione d’Italia.
Le aziendali, guidate da Mister Ugolini, avevano sfiorato il successo lo scorso anno piazzandosi seconde. Quest’ anno grazie ad una prestazione sontuosa riportano a casa l’intera posta in palio.
Quintetto di partenza per le gialloblù con Meduri in porta, Madonna, Grilli, Taragoni e Nenna nel ruolo di pivot, a disposizione Angeletti, Proietti V. , Fidenzi, Turnone, Liberati, Coppola e Proietti J.
Partono forte le aziendali che nei primi 10 minuti si riversano nella metà campo avversaria ed impegnano Brugnoni in almeno 4 interventi miracolosi, costretta però a capitolare su una discesa di
Taragoni che ne salta 3 ed appoggia a Nenna che con un tap-in chirurgico trafigge la porta dell’ Atletico.
Sembra mettersi in discesa per il CLT e invece pochi minuti dopo il Foligno trova il gol del pari, è Raissa Benda ad approfittare di un break a centrocampo ed infilare la porta delle Ternane.
Il primo tempo finisce 1ad1 mentre sul taccuino delle occasioni si annotano ancora 4 prodigi del portiere folignate ed un paio di uscite al limite dell’aria del portiere ternano Meduri che sventano ogni pericolo.
Nel secondo tempo il copione non cambia: il CLT preme, il Foligno tiene e prova a far male in ripartenza, è un’imbucata centrale di Madonna per Nenna a far saltare il tappo: Nenna orienta di esterno destro esalta la sua marcatrice poi a tu per tu con Brugnoni di piatto gonfia la rete, è il preludio alla vittoria. Il Foligno sembra sulle gambe e le ternane ne approfittano subito, è ancora Nenna a calciare verso la porta, Brugnoni respinge e Grilli in spaccata infila il 3 ad 1.
Ugolini inserisce Vanessa Proietti e pochi minuti dopo è proprio lei ad arrotondare il punteggio, su una palla vagante in area si avventa ed al volo sigla il 4 ad 1.
Nei minuti finali c’è gloria anche per Francesca Madonna che dopo una serpentina al centro scaglia un tiro violento che bacia l’incrocio e impreziosisce una prestazione personale ai limiti della perfezione.
A pochi spiccioli dalla fine il gol di Raissa Benda è utile ad alleggerire il passivo per la squadra folignate.