Era uno degli elementi di spicco della leggendaria formazione della Ternana costruita da Ernesto Bronzetti e guidata in panchina da Claudio Tobia che, nello spareggio di Cesena dell’11 giugno 1989, sconfisse il Chieti ai rigori conquistando la promozione in serie C1 davanti a 14 mila entusiasti tifosi rossoverdi. Stiamo parlando di Paolo Doto, un numero “10” per eccellenza. Il “geniaccio”, come era stato soprannominato dagli sportivi, se ne è andato la notte scorsa.

La notizia ha fatto in breve il giro della città, dove hanno iniziato a moltiplicarsi i messaggi di cordoglio da parte dei tifosi ternani.

Paolo Doto aveva 58 anni e da tempo stava combattendo contro un terribile male che lo ha strappato all’affetto della moglie Stella e delle sue due figlie, Giulia e Veronica, oltre a quello di tanti e tanti amici che in questi minuti lo stanno piangendo. A tutti loro, ma soprattutto alla famiglia, vanno le nostre più sentite condoglianze.