Tutto è bene quel che finisce bene! E allora, l’amministratore unico, Raffaele Basile, dopo l’incontro con i rappresentanti della Divisione Calcio a 5, ha deciso per l’iscrizione al campionato di serie A Elite della Ternana Calcio Femminile. Non si può negare che la minaccia della mancata iscrizione avesse provocato forte rammarico a tutto l’ambiente, ma allo stesso tempo non era nemmeno pensabile che si potessero gettare al vento 5 stagioni di sacrifici, di gioie, di dolori, uno scudetto conquistato ed una SuperCoppa portata meritatamente a casa. E che non si potessero tener conto delle centinaia e centinaia di tifosi passionali, fedeli, molti dei quali seguono la squadra anche in trasferta. Non poteva minare tutto questo una sanzione economica, ingiusta quanto si voglia e di ammontare inadeguato, non si poteva deludere e gettare nello sconforto tutti quelli che hanno creduto e credono tuttora nel progetto. È anche vero, però, che non si possono accettare passivamente tutte le decisioni prese dall’alto senza discuterle, senza la possibilità di far valere le proprie ragioni. E quindi, è condivisibile la presa di posizione di Raffaele Basile, anche se la minaccia della non iscrizione è sembrata sproporzionata. Alla luce di quanto avvenuto ieri, però, quella sua decisione ha sortito l’effetto sperato. E oggi i tifosi delle Ferelle, dopo tanta paura, possono tranqullizzarsi e gioire per lo scampato pericolo e prepararsi ad una stagione da vivere con la solita passione e con il solito entusiasmo.