Una piccola festa di fine anno con tanto di premiazione a quei detenuti che hanno partecipato ai corsi sportivi organizzati dal Coni all’interno del carcere di Terni. Soddisfatti il delegato provinciale del Coni di Terni Stefano Lupi ed il vice presidente del Coni regionale Moreno Rosati, presenti insieme ai tecnici federali, per questo progetto che ormai si ripete da qualche anno con grande successo. Rosati, che è anche il presidente regionale della Federazione Bocce, ha preannunciare l’impegno del Coni e della FIB all’interno del carcere di Terni anche per il prossimo anno. “Non solo saremo presenti, ma amplieremo anche le discipline sportive che potrete sperimentare – ha spiegato – altre federazioni sportive provinciali hanno già dato la propria adesione e ci stiamo adoperando per fare in modo che per il 2016 potrete provare altri sport”. Presente all’incontro anche la direttrice del carcere Chiara Pellegrini che ha auspicato “per l’anno prossimo un ulteriore ampliamento della partecipazione da parte della popolazione carceraria ai vari corsi, perché ritengo che tali attività rappresentino davvero un grande aiuto non solo fisico, ma anche morale”. Infine il grazie di un detenuto, a nome di tutti i suoi compagni, sia al Coni che agli istruttori delle federazioni sportive presenti.