Ancora una bufera sul mondo del calcio. Questa volta la società coinvolta è il Catania. E non solo!

Nell’operazione denominata “I treni del gol”, ai domiciliari sono finiti il presidente della società etnea Antonino Pulvirenti, l’amministratore delegato Pablo Cosentino, il direttore sportivo Daniele Delli Carri.

Secondo l’accusa i dirigenti della società siciliana avrebbero messo in atto azioni per favorire le vittorie del Catania, squadra a grande rischio retrocessione nello scorso campionato di serie B, attraverso il pagamento di denaro. Arresti domiciliali anche per i procuratori Giovanni Impellizzeri, Piero Di Luzio, Fabrizio Milozzi e Fernando Arbotti.

Indagate diverse persone tra cui i giocatori Alessandro Bernardini (Livorno), Riccardo Fiamozzi (Varese) Antonio Daì (Trapani) e Matteo Bruscagin (Latina), oltre al presidente del Messina Pietro Lo Monaco, Alessandro Failla e Fabrizio Ferrigno, rispettivamente amministratore delegato e direttore sportivo della società giallorossa.

Il procuratore di Catania, Giovanni Salvi ha parlato di 5/6 partite sotto accusa ovvero Varese-Catania (0-3), Catania-Trapani (4-1), Latina-Catania (1-2), Catania Ternana (2-0) e Catania-Livorno (1-1), mentre esistono sospetti sul match Catania-Avellino (1-0).

Per quel che riguarda Catania-Ternana, questo incontro (disputato allo stadio “Massimino” il 24 aprile scorso)  era già finito in cronaca per una denuncia della Federbet, ente sorto per contrastare il match fixing, al Parlamento Europeo in considerazione di un numero elevato di scommesse per la partita in questione. Ora vengono fuori anche i sospetti da parte degli inquirenti che hanno condotto l’operazione “I Treni del Gol”.

Al momento, però, non è possibile trarre delle conclusioni, innanzitutto perché non si conoscono le motivazioni per cui questa partita, aldilà nel consistente numero di giocate, possa essere terminata sotto la lente degli inquirenti, sia perché tra gli indagati non risulta nessun tesserato della Ternana, né a livello dirigenziale né a livello di team tecnico, comprendendovi in esso la rosa dei giocatori.