La Ternana ci ha provato a vincerlo il derby, soprattutto nel primo tempo quando ha fatto la partita, attaccando con continuità nella metà campo avversaria e mettendo in difficoltà un Perugia che non aveva la forza di creare pericoli a Brignoli.

La squadra di Tesser ha colpito anche una traversa con Gavazzi, è stata protagonista di un paio di azioni che potevano essere concretizzate con più efficacia dai rossoverdi e, poi, con il passare dei minuti, ed era inevitabile per il gran caldo, la sua intensità è diminuita favorendo la crescita del Perugia.

La squadra di Camplone, però, non è che abbia fatto cose straordinarie ma si è potuta giovare di un miglior palleggio a centrocampo non riuscendo, comunque, ad impensierire Brignoli se non con un tiro da fuori area di Falcinelli. E a proposito dei tanto temuti attaccanti del Perugia, Falcinelli, Ardemagni, Fabinho, Lanzafame, sono stati letteralmente cancellati dai meno celebri, si fa per dire, Fazio, Meccariello, Valjent, Popescu.

In definitiva, comunque, un pari che può considerarsi equo anche se la Ternana per quel che è riuscita a fare nei primi trenta minuti di gioco forse avrebbe meritato qualcosina in più. Ma, come ha detto Tesser a fine partita, nel calcio non si vince ai punti!

Fantastico lo spettacolo, la festa di pubblico che c’è stata ieri al Liberati: oltre 12.000 presenze ed un entusiasmo ed una passione che non si vedevano da diversi anni al Liberati.

Si spera che possa essere beneaugurante per il futuro delle fere!

IL TABELLINO

TERNANA (3-5-2): Brignoli; Valjent, Meccariello, Popescu; Fazio, Gavazzi, Viola, Palumbo (42′ st Crecco), Vitale (25′ st Janse), Ceravolo (26′ st Bojinov), Avenatti. Allenatore: Tesser. In panchina: Sala, Falletti, Dugandzic, Russo, Dianda, Eramo.

PERUGIA (3-5-2): Koprivec; Goldaniga, Giacomazzi, Mantovani; Nielsen (25′ st Nicco), Fossati, Verre, Faraoni, Fabinho (37′ st Crescenzi); Falcinelli, Ardemagni (16′ st Lanzafame). Allenatore: Camplone. In panchina: Amelia, Hegazi, Taddei, Fazzi, Baldan, Parigini.

ARBITRO: Mariani di Aprilia

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.