Promuovere tra le giovani generazioni l’adozione di stili di vita salutari. E’ il senso del protocollo d’intesa siglato ieri, a Perugia, tra la Regione Umbria, l’Ufficio scolastico regionale, il Comitato regionale del Coni e del Comitato Paralimpico, l’Università degli Studi di Perugia.

Attraverso il Protocollo, sottoscritto alla presenza del presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò e che si rivolge agli alunni che frequentano la scuola primaria in Umbria, verrà dato avvio a partire dal nuovo anno scolastico, a due ore di attività motoria nelle prime classi della scuola primaria, oltre a corsi di educazione alimentare.

Nel corso della cerimonia, è stato sottolineato come il protocollo, che avrà la validità di cinque anni, sia frutto di un intenso lavoro interistituzionale intercorso tra gli Assessorati regionali allo Sport (promotore dell’iniziativa), alla Sanità, all’Istruzione, all’Agricoltura e gli altri soggetti firmatari.

Con la sigla del documento – hanno spiegato i tecnici dell’ente – si vuole favorire nella popolazione giovanile una crescita consapevole partendo dalla promozione del benessere dei bambini attraverso l’attività fisica nelle scuole, l’adozione, sempre a scuola, dei menu previsti dalle linee di indirizzo per la ristorazione scolastica includendo il programma “Frutta nelle scuole” e inoltre favorire, attraverso la pratica sportiva, l’inclusione sociale.

Da parte sua, il Comitato Regionale del Coni umbro collaborerà all’individuazione, tramite l’Organismo Regionale dello Sport a Scuola, di esperti laureati in Scienze Motorie o diplomati ISEF che avranno il compito di supportare gli alunni delle scuole primarie aderenti al progetto, mentre spetterà al il Comitato Regionale Paralimpico l’individuazione di esperti laureati in scienze Motorie o diplomati Isef specializzati per supportare gli alunni con disabilità nelle sedi scolastiche dove risultano essere presenti.

Tutti i soggetti firmatari, provvederannom inoltre ad istituire un Tavolo Tecnico di Coordinamento Regionale, con lo scopo di elaborare e monitorare l’attuazione del progetto stesso.