Sciupata un’altra occasione dalla squadra rossoverde e perso un altro scontro diretto, in precedenza quello con l’Entella, con compagini in lotta per evitare i play-out e retrocessione.

La prestazione di ieri dei rossoverdi è stata costellata di errori grossolani, gravi che hanno permesso ai locali di Cosmi di realizzare addirittura 4 gol quando nelle precedenti  9 partite erano stati in grado di metterne a segno soltanto tre.

Inizio brutto, squadra remissiva solo propensa ad indietreggiare di fronte agli attacchi del Trapani senza mai ripartire, senza mai superare la metà campo avversaria. Ed è in questa situazione che è maturato l ‘uno/due della compagine di Cosmi con la complicità dei difensori della squadra rossoverde.

Un errore difensivo di Caldara, sfruttato a dovere da un volitivo ed efficace Ceravolo, ha riaperto il match ed in pochi minuti la Ternana ha dapprima pareggiato con Bojinov rischiando, poi, addirittura di passare in vantaggio con il Trapani in ” bambola” che tornava a vedere i fantasmi delle giornate passate. Sul più bello, però, arriva quello che nessuno si aspetta ovvero l’ennesimo errore difensivo su angolo che permette alla squadra locale di passare in vantaggio e di chiudere il primo tempo in vantaggio per 3-2.

Si spera nella ripresa, nello spirito di reazione della squadra: Tesser le tenta tutte, manda in campo Avenatti, cambia modulo passando al 4-3-1-2 con l’inserimento di Falletti ma ne viene fuori solo una conclusione pericolosa di Ceravolo che non riesce a battere Gomis. Ed il Trapani, invece, approfitta di un clamoroso errore di Sala che permette a Curiale di realizzare il quarto gol. Era il 29 della ripresa. Partita chiusa con il Trapani che scavalca la Ternana in classifica e con la squadra rossoverde costretta  a riflettere sugli errori commessi, sull’inizio di partita così brutto e su un futuro che non promette nulla di buono. A meno che Tesser non riesca a recuperare pezzi fondamentali della squadra come Brignoli, Bastrini, Eramo, ovvero quelli che sono più vicini al recupero, e a valutare l’opportunità di schierare in campo forze fresche come Dianda, utilizzato nella partita contro il Crotone di diverse settimane fa.

IL TABELLINO

TRAPANI (4-4-2): Gomis; Perticone, Caldara (29′ pt Pagliarulo), Terlizzi, Rizzato; Ciaramitaro, Barillà. Zampa (29′ st Feola), Aramu (18′ st Nadarevic); Curiale, Abate. Allenatore: Cosmi

In panchina: Marcone, Daì, Martinelli, Falco, Lombardi, Malele.

TERNANA (3-5-2): Sala; Valjent, Meccariello, Popescu; Fazio (245′ st Falletti), Gavazzi, Viola, Palumbo (30′ st Russo), Vitale; Bojinov (5′ st Avenatti), Ceravolo. Allenatore: Tesser

In panchina: Gava, Janse, Ferronetti, Dugandzic, Dianda, Crecco.

ARBITRO: Ripa di Nocera Inferiore (assistenti Mondin e Di Vuolo)

RETI: 7′ pt Aramu (TP), 9′ st  Curiale (TP), 13′ pt Ceravolo (TR), 19′ pt Bojinov (TR), 38′ pt Abate (TP), 29′ st Curiale (TP)

The video cannot be shown at the moment. Please try again later.