Il progetto redatto dal Comune di Terni è denominato European – Outdoor Experiences Network – Progetto di valorizzazione e di sviluppo della pratica degli sport outdoor nell’ambito delle linee-guida dell’Unione Europea sull’attività fisica, intende sfruttare il ruolo propulsore della Cascata delle Marmore, della Valle del Nera e del lago di Piediluco nell’ambito dell’attività sportiva outdoor.

Si tratta di un progetto, che verrà attivato quest’anno, con 9 partner europei quali Spagna, Portogallo, Malta, Repubblica Ceca, Svezia e Bulgaria.

Nello scorso mese di dicembre la commissione giudicatrice della Unione Europea ha comunicato, formalmente, che il comune di Terni si è classificato al 12° posto, confermando il finanziamento comunitario per 399.552 euro sul progetto complessivo di 499.440 euro. Il totale dell’aiuto comunitario è pari all’80% delle spese, mentre la quota del 20% di co-finanziamento è rendicontabile con le spese di personale di tutti i partner. Il totale dei progetti ammessi dall’U.E sono stati 406; 18 quelli finanziati.

“Questo progetto europeo – spiega l’assessore comunale al Turismo Daniela Tedeschi – si inserisce in un quadro molto articolato di programmazione integrata che vede il comune di Terni come capofila di numerosi progetti regionali e interregionali, con particolare riferimento ai territori della Cascata delle Marmore, del lago di Piediluco, Valle del Nera e Valserra. In un contesto nazionale che vede ridotte le risorse per la promozione turistica, è fondamentale la capacità di intercettare finanziamenti comunitari, come è avvenuto in questo caso”.