“Crediamo fortemente che la campagna vaccinale che si sta proseguendo debba essere accompagnata da una serie di interventi che sostengano il nostro tessuto economico e le nostre famiglie, da sgravare di tanti oneri e gravami. Le proposte su cui abbiamo lavorato, dalla no tax area alla flat tax per il ceto medio agli interventi a sostegno alle nostre aziende, fino all’abolizione dell’Irap, vanno in questa direzione.

Danno un contributo sul dibattito politico sui fatti e sui contenuti, con proposte che possono modificare la vita della nostra gente e del nostro Paese”. A dirlo è stato ieri il coordinatore regionale di Forza Italia, Andrea Romizi, parlando a Terni in occasione della presentazione della riforma del fisco, proposta dal partito, oltre che dei nuovi rappresentanti del territorio. A partire dal nuovo coordinatore comunale, Edoardo Albert.

L’appuntamento, ha sottolineato anche l’onorevole Raffaele Nevi, ha voluto essere il segnale della “ripartenza” e dimostrare “la vitalità di Forza Italia come terza gamba della coalizione”.

“Abbiamo ulteriormente affinato delle nostre proposte storiche – ha continuato Nevi -. E’ ora di diminuire le tasse, di rimettere i soldi nelle tasche degli italiani, di favorire le imprese che vogliono ripartire al meglio. La nostra proposta è organica e frutto del dipartimento nazionale, ma soprattutto del confronto fatto anche a livello territoriale. La cosa migliore anche per prepararci alle prossime elezioni amministrative di autunno”.

Nevi ha poi rimarcato la volontà del partito di essere “protagonista di una nuova fase” e il “bisogno di una nuova generazione di amministratori”.

Alla conferenza stampa, oltre ai rappresentanti territoriali del partito, ha preso parte anche la senatrice Fiammetta Modena. Questa ha sottolineato come “presentazione della riforma fiscale, raccolta firme, gazebo non sono bandierine, ma un modo attraverso cui Forza Italia dice al Governo ‘noi su questi tempi ci siamo, non abbiamo intenzione di abbandonare’”.