Il gruppo della Lega Terni nel corso del consiglio comunale di oggi, ha presentato un atto di indirizzo che impegna il Sindaco e la Giunta a trovare soluzioni alternative al sito attuale, per evitare la chiusura del campeggio attrezzato presso i Campacci di Marmore, anche valutando la possibilità di concedere un’ultima proroga tecnica al gestore uscente.

“Come amministratori – sottolineano i consiglieri comunali della Lega – abbiamo il dovere di garantire un servizio ai turisti e di conseguenza lavoro per i chioschi, per chi vende souvenir, per i bar, i ristoranti, per i negozi di Marmore e per tutto l’indotto.

Chiudere definitivamente il campeggio, oltre a creare un danno erariale per i mancati introiti delle concessioni, creerebbe anche un danno di immagine e di attrattività turistica per il nostro territorio, già martoriato e fortemente penalizzato dalla crisi”.

“Per questi motivi – concludono i leghisti – nel rispetto delle regole e dei vincoli che tutelano l’area, è prioritario studiare una soluzione che permetta al turismo e al campeggio di sopravvivere”.