“Vaccino subito anche per odontoiatri e medici veterinari, come per il resto degli operatori sanitari”. E’ questa la richiesta avanzata dal consigliere Tommaso Bori, capogruppo PD in Assemblea legislativa, che “stigmatizza il mancato inserimento di queste professioni mediche e sanitarie all’interno del piano vaccinale prioritario stabilito dalla Regione Umbria”.

“Invito la presidente della Regione Donatella Tesei e l’assessore alla Sanità Luca Coletto, a cui rivolgo i miei migliori auguri per una pronta guarigione – ha dichiarato il capogruppo Dem – a ricomprendere queste categorie tra quelle destinatarie, in via prioritaria, del vaccino anti-Coronavirus, così come stabilito per tutti gli altri operatori sanitari. In particolare – spiega Bori – la Regione Umbria ha inserito nel proprio piano la vaccinazione prioritaria i soli medici veterinari e odontoiatri convenzionati, non includendo però quelli operanti negli altri settori. Questa grave dimenticanza – prosegue – rischia di trasformarsi in una aberrante anomalia del sistema sanitario regionale, che merita di essere subito corretta”.

“Tenuto conto – conclude Tommaso Bori – che stiamo parlando di professionisti che, di fatto, sono esposti allo stesso grado di rischio rispetto altri colleghi, è necessario che non vengano discriminati e possano al più presto essere ricompresi nella campagna vaccinale riservata a tutti gli operatori sanitari della nostra regione”.