E’ ancora l’eventuale sfruttamento dei locali dell’ex milizia di Terni (ma anche dell’ex ospedale Monteluce di Perugia), in questa fase di emergenza sanitaria a tenere banco nel panorama politico umbro.

Il consigliere regionale del M5S Thomas De Luca, che ha effettuato ieri un sopralluogo all’ex Milizia di Terni insieme al suo collega del Pd Fabio Paparelli, è tornato a criticare la giunta umbra accusandola di preferire il restauro di palazzo Donini piuttosto che la salute degli umbri. Chiaro il riferimento all’emendamento delle minoranze, che è stato respinto – di adeguare strutturalmente i due siti, con un assestamento di bilancio che avrebbe spostato i 600.000 euro per il restauro della facciata di Palazzo Donini in favore dei pochi lavori di adeguamento necessari per mettere a posto le due strutture, peraltro già in gran parte funzionanti – dice De Luca – e sin da subito disponibili.

In questo modo – ricorda ancora il consigliere pentastellato – i pazienti umbri Covid avrebbero potuto essere curati all’interno di quattro mura e un tetto anzichè in freddi tendoni oppure nel Covid Hospital di Bertolaso a Civitanova Marche.