La Commissione d’inchiesta “Analisi e studi su criminalità organizzata ed infiltrazioni mafiose”, presieduta da Eugenio Rondini (Lega), si è riunita per programmare i prossimi lavori. Prevista, tra l’altro, una audizione con i procuratori della Repubblica di Perugia, Terni e Spoleto per un quadro sulla situazione regionale.

Sarà poi compiuta un’analisi dettagliata della proposta di legge su legalità, rispetto delle leggi e contrasto dei fenomeni di criminalità organizzata predisposta al termine della precedente legislatura. I funzionari di Palazzo Cesaroni si occuperanno, in raccordo con la Presidenza della Commissione, di “rivedere i contenuti per aggiornarli e calibrarli alle mutate situazioni di contesto e al fine di rendere le norme più efficaci, incisive e aderenti alle competenze regionali in materia e in linea con la normativa nazionale”.

In apertura dei lavori il presidente Rondini ha aggiornato la Commissione sull’insediamento dell’Osservatorio regionale sulla criminalità organizzata e sugli incontri svolti a Roma in occasione di un incontro nazionale cui hanno partecipato presidenti delle Assemblee, delle Commissioni e degli Osservatori regionali.

Dell’organismo fanno parte, oltre al presidente Eugenio Rondini, i consiglieri Simona Meloni (Pd, vicepresidente); Vincenzo Bianconi (Misto); Paola Fioroni e Stefano Pastorelli (Lega Umbria); Eleonora Pace (FdI); Fabio Paparelli (Pd).