E’ programmata per il prossimo anno l’uscita dal regime di pre dissesto finanziario della Provincia di Terni. Lo ha annunciato, stamane, il presidente Giampiero Lattanzi illustrando, in Consiglio, i caratteri principali del Dup, il Documento unico di programmazione approvato all’unanimità. “L’ottimo lavoro fatto dagli uffici e supportato da tutte le forze consiliari con competenza e senso di responsabilità ci ha permesso di creare le condizioni per un’uscita anticipata”, ha dichiarato il presidente Lattanzi, il quale ha reso noto che il disavanzo attuale è di soli 11mila euro per 2021 e che i mancati introiti da lockdown sono stati ristorati dal governo, mentre è aumentato l’incameramento di risorse da imposte e tasse.

“Siamo in una fase di tranquillità economica – ha precisato Lattanzi -e nl 2021 saremo fuori anche dai vincoli di spesa, cosa che ci consentirà di procedere a nuove assunzioni di personale per rimpinguare molti settori strategici sguarniti dai prepensionamenti e arrivare pronti anche ad eventuali nuove funzioni che ci saranno trasferite”. Lasciamo una Provincia sana dal punto di vista finanziario e in grado di svolgere pienamente le proprie funzioni”, ha concluso.

Il consigliere Federico Novelli (Psi) ha sottolineato “il grande sforzo e la qualità di questa consigliatura. Abbiamo fatto sacrificio immane e lo abbiamo fatto insieme a tutte le forze politiche che hanno mostrato grande senso di responsabilità. Ora occorre proseguire con il pressing sul governo e soprattutto sulla Regione per dare corpo finalmente a quella riforma endoregionale che è sostanzialmente fallita nella precedente consigliatura regionale e che adesso chiama questa attuale a fare presto e bene”.

Monia Santini (FdI) ha posto l’accento sulla situazione economica “perché – ha spiegato – la crisi c’era anche prima della pandemia”. Anche la Santini ha lanciato un appello alla Regione per accelerare sulla definizione del nuovo ruolo delle Province. “Un ruolo che è in discussione nell’apposita commissione nazionale presieduta dall’ex presidente Upi e che sta elaborando un piano di rilancio degli enti provinciali a livello nazionale”, ha spiegato il presidente Lattanzi che ha elogiato lo spirito di collaborazione fra tutte le forze consigliari.

Daniele Longaroni ha sottolineato gli aspetti legati alla scuola: “Dobbiamo fare la nostra parte per aiutare le famiglie nella scuola, nei trasporti e nelle relazioni famigliari. Nessuno ha fatto nulla vanificando il lavoro fatto dalla Provincia, soprattutto negli istituti scolastici di competenza”. Anche Tamara Grilli (FI), ha espresso soddisfazione per l’operato della Provincia, mentre soddisfatta per l’operato della Provincia, mentre Gianni Daniele (Lega) ha sottolineato il grande lavoro di squadra di maggioranza e opposizione a Palazzo Bazzani.