“Ribadiamo il nostro impegno a sostegno di tutte le azioni utili a salvaguardare i posti di lavoro alla Treofan di Terni e a supportare l’ azione forte che sta compiendo il Governo ed il Ministero competente”. È quanto sottolineano i consiglieri regionali del Partito democratico.

“È ormai chiaro – spiegano i consiglieri Pd in una nota condivisa con il Pd comunale e provinciale di Terni, e il gruppo consigliare del Pd al Comune di Terni – quale sia il livello di irresponsabilità delle azioni poste in essere dai rappresentanti del gruppo Jindal. In seguito agli sforzi compiuti in estate, nonostante gli impegni assunti dal Governo che ha portato la stessa Jindal a coinvolgere anche i sindacati e le istituzioni locali, il gruppo si è poi reso protagonista di un comportamento incomprensibile arrivando a vanificare il percorso costruito in precedenza. Il Governo, con la sottosegretaria Todde, nel corso dell’ultimo tavolo di confronto, ha dimostrato ancora una volta attenzione per le ragioni dei lavoratori e per la tutela del sito produttivo che è considerato di primario interesse per tutto il Paese”.

“Abbiamo chiesto ai nostri rappresentanti al Governo – proseguono i consiglieri Pd, secondo quanto riferisce un comunicato della Regione – di continuare a lavorare in questo senso e di porre in essere tutte le azioni necessarie affinché Jindal si assuma le proprie responsabilità, condannando ogni violazione e sollecitando l’attivazione delle garanzie utili alla continuità aziendale e il coinvolgimento di Cassa Depositi e Prestiti”.

“Contemporaneamente – concludono – serve velocizzare il processo di ricerca di nuovi soggetti imprenditoriali, finalmente affidabili e capaci che possano assicurare la tutela produttiva e occupazionale di Treofan”.