“Al danno del manto stradale nel tratto della sp1 che attraversa il territorio del Comune di Narni, si aggiunge il degrado del ponte, antistante il più famoso di epoca augustea, attraversato giornalmente da centinaia di veicoli che procedono, da e verso l’abitato di Narni Scalo.

Il ponte, che faceva parte dell’asse Roma-Berlino, con la strada che iniziava nei pressi di Ponte Sanguinaro, dove si trova ancora il cippo con l’aquila romana, è da tempo privo di ogni opera di manutenzione. E’ preso di mira da erbe infestanti, ha i supporti corrimano completamente arrugginiti, ed alcuni punti strutturali sono di dubbia solidità. Nonostante il rimpallo di responsabilità tra Provincia ed ANAS, dopo i dissesti provocati dalle note deviazioni del traffico, durante la messa in sicurezza del viadotto di Montoro, il fondo stradale che attraversa il territorio narnese è rimasto tale e quale”. Queste le dichiarazioni del capogruppo della Lega in Provincia, Gianni Daniele, che sul tema ha presentato un’interrogazione.

“A questo disagio- continua il leghista- si aggiunge, come detto, anche il totale disinteresse della Provincia nel provvedere alla manutenzione del ponte, antistante quello di importante interesse artistico, che versa in totale stato di abbandono”.

“Il nostro – conclude Daniele- è un Comune ricco di storia e di attrattive turistiche, e non può presentare, a chi sceglie di trascorrere il suo tempo libero in questo territorio, un biglietto da visita così scadente, e neanche i cittadini narnesi, si meritano così tanto degrado”