“Bene ha fatto la presidente Donatella Tesei a sollecitare nuovamente la convocazione di un incontro, al Ministero dello Sviluppo economico, per il futuro di Ast”: lo afferma Raffaele Nevi, Forza Italia. “È notizia di pochi giorni fa – ricorda – dell’individuazione, da parte di Thyssenkrupp, dell’advisor tecnico per la vendita del sito di Terni. Addirittura decisione questa tenuta all’oscuro dell’istituzione regionale. Tutti aspetti che chiedono un intervento diretto da parte del Governo nazionale”.

“Ci troviamo di fronte – sostiene l’on. Nevi – ad una vicenda che va ben al di là del contesto locale. Parliamo di un asset strategico per il Paese, unico stabilimento di acciaio inox in Italia. Per questo è fondamentale che il premier Conte e il ministro Patuanelli pongano il futuro di Ast Terni tra i temi di primaria importanza per garantire la salvaguardia dei livelli occupazionali e dei volumi produttivi. Torno quindi a ribadire, a distanza di poche ore, l’importanza della convocazione urgente del tavolo nazionale, da parte del Governo, con la proprietà tedesca, che veda il coinvolgimento delle parti istituzionali e sociali coinvolte”.