Proseguirà ancora per tutta la durata dello stato di emergenza il regime di video conferenze per le sedute del Consiglio comunale di Narni. Lo ha deciso ieri la conferenza dei capigruppo che ha ritenuto di continuare i lavori da remoto a causa della ripresa dell’epidemia da covid-19 e dei decreti del governo per contrastare la diffusione del coronavirus.

“La decisione tutela tutti i consiglieri e garantisce il regolare svolgimento dei lavori del Consiglio comunale”, ha detto il presidente Giovanni Rubini” che ha sottolineato come “siano stati finora rispettati tutti i decreti governativi emanati per l’emergenza covid”.

Anche con le sedute in streaming – puntualizza poi Rubini – abbiamo garantito la piena operatività del Consiglio con due sedute al mese”. Lo stesso presidente del consiglio narnese, specifica poi che anche i lavori delle commissioni proseguiranno in video conferenza, salvo diverse decisioni prese eventualmente dai rispettivi presidenti e membri “per particolari e circoscritte materie che possano far svolgere le sedute in presenza, sempre nel rispetto delle norme anti contagio, tenendo conto del ridotto numero dei componenti”.