Chiusura del ciclo dei rifiuti e sua gestione economica, autosufficienza, tutela della salute, salvaguardia dell’ambiente sono gli obiettivi che il nuovo Comitato tecnico-scientifico – presentato questa mattina dalla, presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e dall’assessore all’Ambiente, Roberto Morroni – si è dato per arrivare al Piano di gestione integrata dei rifiuti.

Coerenti con gli obiettivi dovranno essere i mezzi, come ha sottolineato Morroni, “per l’individuazione del modello di gestione e delle migliori pratiche esistenti”.

“Scontiamo qualche ritardo – ha commentato Tesei – ma i tre mesi di covid ci hanno impedito di iniziare prima questo lavoro. Il tema del piano dei rifiuti è molto importante e ora la costituzione del comitato è fondamentale”. Lo ha quindi definito “strumento fondamentale di supporto” per l’adozione del nuovo piano rifiuti anche Morroni perché “ripensare questa materia ha bisogno di solide basi tecniche e scientifiche”.

Un piano – è stato sottolineato – che possa assicurare la gestione dei rifiuti in Umbria per i prossimi 20 anni, “arrivando a scelte di qualità” come ha aggiunto Morroni.

“Nell’individuare il modello di gestione – ha detto ancora l’assessore – la valutazione non sarà politica ma solo tecnica, come è giusto che sia”.

Sono stati poi presentati anche i componenti del Comitato tecnico scientifico, con la presidente Tesei che ha evidenziato “la voglia di fare squadra nell’interesse dell’Umbria con la volontà di dare ognuno il proprio contributo”.

Del comitato scientifico, provenienti dall’Università degli studi di Perugia, fanno parte: il coordinatore Gabriele Cruciani, professore ordinario presso il Dipartimento di Biologia, Chimica e Biotecnologie; Fabrizio Stracci, professore associato presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale (impatto e tutela della salute); Piergiorgio Manciola, professore ordinario presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed ambientale (sviluppo e sostenibilità ambientale); Francesco Di Maria, professore associato presso il Dipartimento di Ingegneria (gestione economica).

Invece per il comitato tecnico: Stefano Nodessi Proietti, direttore della Direzione regionale Governo del territorio, ambiente e protezione civile (coordinatore); Andrea Monsignori, dirigente ad interim del Servizio Energia, Ambiente, Rifiuti; Michele Cenci, esperto di programmazione e pianificazione in materia di rifiuti; Nicola Casagrande, esperto in impianti di recupero e smaltimento; Maria Ruggiero, esperta in programmi di prevenzione/riduzione dei rifiuti; Paola Carducci, esperta in materia di prevenzione e sanità pubblica; Giuseppe Rossi, direttore dell’Auri; Luca Proietti, direttore generale di Arpa Umbria; Luciano Concezzi, 3A-Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria scarl (Area innovazione).