Il consigliere regionale del Pd Fabio Paparelli, ha chiesto alla Giunta umbra l’istituzione un fondo di solidarietà per venire incontro alle necessità di famiglie a basso reddito e a quelle delle piccole imprese artigiane e commerciali che, trovandosi in uno stato di grave difficoltà economica, non riescono a sostenere il peso di affitti residenziali pubblici e privati, e delle locazioni commerciali.

“A causa dell’emergenza sanitaria che ha determinato anche un blocco di molte attività produttive e commerciali – sottolinea – si fa sempre più pressante la necessità di mettere in campo interventi straordinari, in favore delle fasce di reddito medio basse, e quindi più a rischio, che possono andare a calmierare il peso della crisi economica con azioni mirate alla salvaguardia della coesione sociale”.

“I canoni d’affitto non pagati – sostiene Paparelli – potrebbero ben presto trasformarsi in sfratti esecutivi, con l’abbandono della casa o dei propri locali commerciali, e ciò potrebbe sfociare, oltre che in un dramma personale o familiare, anche in un’emergenza sociale di difficile gestione”.