La gestione dei casi di fragilità indotta da Covid-19 è un altro tassello dei provvedimenti adottati dalla Regione per l’emergenza sanitaria in atto. Il nuovo Piano è stato illustrato nel corso di una videoconferenza alla quale sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto e il direttore Claudio Dario.

Una gestione – è stato spiegato – rivolta soprattutto agli anziani che vivono soli, ma anche a chi versa in una situazione di povertà estrema e di degrado sociale, a chi necessita di assistenza per pregresse situazioni di disagio psichico, ai minori soli per ricovero di familiari fino ai non udenti.

“Inquadriamo così la gestione di pazienti anziani e fragili più in generale – ha affermato Coletto – sia per quanto riguarda le case di riposo sia per la cura a domicilio. I pazienti sono così gestiti nella maniera più attenta e precisa anche nelle cure di una eventuale positività che si dovesse riscontrare”.