La Terza commissione, presieduta da Eleonora Pace, ha approvato – a maggioranza – il Piano della Programmazione scolastica e dell’Offerta formativa per l’anno 2020-2021. Parere non favorevole per il nuovo indirizzo formativo “Liceo musicale” chiesto dal liceo “Plinio il giovane” di Città di Castello e per un nuovo indirizzo “Liceo scientifico sportivo” presso l’Istituto “Da Vinci” di Umbertide, a causa della presenza di analoghi indirizzi nella stessa provincia, ma un emendamento scaturito dalle sollecitazioni dei consiglieri Mancini (Lega) e Bettarelli (Pd) prevede l’impegno a rivalutare le due situazioni.

Il consigliere Fora (Patto civico per l’Umbria) ha chiesto un approfondimento per concedere a Cascia un autonomo indirizzo enogastronomico e alberghiero e intanto, in via sperimentale, viene istituita una sezione distaccata dell’“Alberghiero” di Spoleto presso l’Ipsia di Cascia.

In provincia di Terni: parere favorevole per l’indirizzo “Biotecnologie ambientali” presso l’Istituto omnicomprensivo di Amelia. Via libera ai corsi serali dell’indirizzo enogastronomico e alberghiero al professionale di Orvieto e per i corsi serali presso l’Istituto “San Gallo” di Terni, così come al corso serale di Manutenzione e assistenza tecnica presso l’Ipsia “Pertini” di Terni, subordinati all’assegnazione degli organici da parte del Ministero (Miur). Parere invece non favorevole per il liceo musicale al professionale di Orvieto, mancano le risorse per assegnare gli organici, e ai “servizi culturali dello spettacolo” presso l’Ipsia “Pertini” di Terni.

Su indicazione delle Province sono stati anche soppressi 22 indirizzi formativi attuati in passato ma non attivi da tre o più anni.