E’ finalizzato all’attivazione di procedure di emergenza in caso di calamità il piano di protezione civile multirischio approvato dal Consiglio comunale di Amelia. Ne dà notizia l’assessore al ramo, Avio Proietti Scorsoni che specifica i dettagli e le finalità del piano.

“Non si tratta di un piano di sicurezza, che ogni luogo di lavoro, di cura o di studio deve avere – specifica infatti l’assessore – è invece un documento che trova la sua insostituibile importanza dopo che la calamità si è verificata, per gestire informare, formare e assistere la cittadinanza.

Il piano deve essere portato alla conoscenza di tutti, non essendo per vocazione riservato soltanto agli esperti. C’è bisogno quindi anche di un’opera continua di aggiornamento e divulgazione”. A tale proposito Proietti Scorsoni informa che il 9 dicembre ci sarà il primo incontro formativo con il supporto di un funzionario specializzato di Anci che aiuterà a spiegare il piano e a renderlo di pubblico dominio.

Successivamente, dice sempre l’assessore, spetterà all’amministrazione comunale e alle strutture di protezione civile informare e formare i cittadini. Il piano è già stato testato una prima volta con un’iniziativa del Cisom che ha simulato un’emergenza sismica alla scuola media Augusto Vera.