“Insieme, tutti quanti insieme, costruiremo l’Umbria del domani”. E’ questo uno dei passaggi con i quali Marco Squarta, esponente di Fratelli d’Italia eletto stamani nuovo presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, è intervenuto in aula subito dopo il voto. Perugino, 40 anni, avvocato ha ottenuto 13 voti, due in più del quorum richiesto.

“Ci aspetta – ha detto Squarta – una nuova era di responsabilità e del riconoscimento dei doveri che accettiamo con entusiasmo, nella consapevolezza delle difficoltà della causa”. “Continueremo a non essere indifferenti verso chi soffre” ha affermato ancora il neopresidente dell’Assemblea.

“Creeremo le condizioni – ha aggiunto – affinché ogni disabile, ogni anziano, ogni povero e ogni emarginato della nostra regione, trovi le giuste risposte ai suoi bisogni. I ritardi e le inefficienze della pubblica amministrazione, che inevitabilmente si riflettono sugli ultimi, non saranno più tollerati”.

Per il neo presidente dell’assemblea umbra, “la questione terremoto è una delle priorità che il Consiglio regionale è chiamato ad affrontare subito. Non c’è più tempo da perdere” – ha detto Squarta – perché i nostri concittadini terremotati attendono da troppo tempo delle risposte”.

Eletti poi, come vicepresidenti, Paola Fioroni (Lega) e Simona Meloni (Pd). Fioroni ha ottenuto 13 voti, Meloni 8.