Il capogruppo del Partito democratico all’assemblea di Palazzo Cesaroni, Tommaso Bori, intervenendo anche a nome dei colleghi consiglieri del Pd, definisce “prioritario procedere alla verifica di eventuali conflitti di interesse e situazioni di incompatibilità di assessori e consiglieri, oltre che di evidenti inopportunità rispetto a deleghe assegnate dall’attuale presidente della Giunta regionale, Donatella Tesei”.

“Nonostante le settimane trascorse in liti e faide, veti incrociati e lottizzazioni interne – afferma Bori – la Giunta regionale è nata senza aver trovato il tempo e il modo di sanare numerose incongruenze. Come Partito democratico – aggiunge – porteremo avanti un’opposizione costruttiva e di proposta, senza dimenticare il nostro compito di controllo sull’operato della maggioranza”.

Bori ricorda inoltre la presentazione – da parte del Pd – di una richiesta formale affinché si proceda alla verifica di cause di incompatibilità ostative al ruolo di assessore o di consigliere regionale.