Riprenderanno tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, per concludersi entro l’estate, i lavori di completamento della Terni-Rieti, nei pressi del confine tra Umbria e Lazio: ad annunciarlo, il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e il viceministro delle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, facendo visita al cantiere, bloccato da due anni.

“Grazie al lavoro del governo – ha detto Di Maio – nei prossimi mesi rivedrete operai al lavoro in un cantiere fantasma, i cittadini potranno così avere un servizio e non un disservizio.

Ringrazio l’Anas e l’azienda che si prenderà in carico il completamento del lotto”. Come ha specificato il viceministro Cancelleri, che aveva fatto visita al cantiere la settimana scorsa, i lavori verranno affidati alla Ircop, azienda già impegnata nel completamento del lotto contiguo a quello bloccato. A detta di Cancelleri “l’infrastruttura sarà restituita ai cittadini entro l’estate”.