Il consiglio comunale di Terni ha approvato – con 17 voti favorevoli, 8 contrari e 2 astenuti – una variazione di 475 mila euro per consentire l’inserimento nel bilancio di previsione 2019-2021, in entrata e in uscita, di contributi regionali da destinare al settore scolastico.

La variazione, richiesta dalla direzione Istruzione e Cultura, si è resa necessaria per poter procedere all’espletamento di una gara per la riapertura dei servizi educativi comunali – Sec – entro settembre.

Sull’adeguamento dei capitoli di bilancio per includere la previsione in entrata e uscita dei 450 mila euro si era già espressa la terza Commissione consiliare, fornendo parere favorevole.