L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato – a maggioranza – la risoluzione di accompagnamento che recepisce i contenuti del Defr, il Documento di economia e finanza regionale 2020-2022. Undici i voti a favore (di Pd, SeR, misto Art 1), sei quelli contrari (misto-Ricci Presidente-Ic, Forza Italia, misto Fiorini per l’Umbria, Lega e M5s).

E’ stato inoltre approvato un emendamento alla risoluzione (di M5s, Pd, misto Art.1, Ser) che impegna la Giunta a “mettere in campo tutte le misure possibili per contrastare la povertà, la disoccupazione, la disabilità, i problemi degli anziani. Per creare valore sociale, economico, ambientale e culturale in una logica inclusiva ed equitativa”.

L’approvazione del documento è stata duramente criticata dal consigliere regionale del Gruppo Misto Emanuele Fiorini.

Oggi – scrive in una propria nota – l’Assemblea legislativa dell’Umbria, con 11 voti a favore e 6 contrari, ha approvato la risoluzione di accompagnamento che recepisce i contenuti del Documento di economia e finanza regionale 2020-2022. Abbiamo visto in questi anni come la Regione si è comportata: è aumentata la povertà, le infrastrutture sono rimaste al palo, la tratta San Gemini stazione di Terni è chiusa e da tempo non vi passa più un treno nonostante vi siano stati spesi diversi milioni di euro, non c’è mai stato un impegno serio per l’industria e l’Ast proprio in questi giorni ne è l’esempio più eclatante. A fronte di tutto ciò – prosegue Emanuele Fiorini – questa mattina in aula ho chiesto al presidente facente funzione Fabio Paparelli se il Def è il primo documento della nuova alleanza PD-5Stelle, se è stato predisposto insieme, ma non ho avuto risposta. La risposta, però, è arrivata con la votazione del documento: anche il Movimento 5 Stelle ha votato contro. E questo sarebbe il nuovo che avanza, il nuovo patto PD-5Stelle? Già parte male.

Sono convinto – conclude il consigliere regionale del gruppo misto – che i cittadini umbri sapranno scegliere bene da chi farsi governare e di certo non daranno la maggioranza a queste due forze politiche che si metteranno insieme solo per conservare una poltrona.