E’ proseguita anche per l’intera giornata odierna l’occupazione della sala consiliare di Palazzo Spada da parte di Emanuele Fiorini, il consigliere del Gruppo misto che l’ha messa in atto da ieri per protestare contro il rimpasto della Giunta comunale di Terni deciso dal Sindaco Leonardo Latini. “E’ stato un vero e proprio blitz” ha detto Fiorini annunciando la sua intenzione di rimanere all’interno dell’assise fino a che non avrà modo di confrontarsi con il primo cittadino, invitato a convocare una riunione di maggioranza.

“Penso che questo rimpasto – ha spiegato Fiorini – tradisca il mandato che ci hanno dato gli elettori, quello di creare un governo trasparente e alternativo al vecchio sistema di potere.

Il consigliere del gruppo misto, che ha sottolineato di aver ricevuto tanti attestati di solidarietà alla sua azione, ha detto di non avere ricevuto alcuna telefonata dal Sindaco Latini, peraltro fuori Terni in questi giorni di ferragosto. Il presidente del consiglio comunale, Francesco Maria Ferranti, si sarebbe invece detto disponibile a convocare la conferenza di capogruppo.