La Regione dell’Umbria investirà – fino al fine anno – 400 mila euro stanziati nel bilancio di previsione per l’impiantistica sportiva. Con il focus rivolto alla manutenzione straordinarie e alla riqualificazione dei campi sportivi, da calcetto e da tennis di 11 Comuni.

Sulla base di 34 domande di contributo avanzate dai Comuni, sono risultate idonee ad un cofinanziamento pari all’80% della spesa totale quelle di Vallo di Nera, Scheggino, Sant’Anatolia di Narco, Allerona, Guardea, Calvi dell’Umbria, Oricoli, Ferentillo, Campello sul Clitunno e Avigliano Umbro, mentre il Comune di Baschi, 11/o in graduatoria, otterrà un cofinanziamento pari al residuo della somma stanziata.

Sulla base di uno “stringente cronoprogramma” i comuni, che finanzieranno le opere per il restante 20% con risorse proprie, dovranno consegnare i lavori ai vincitori delle gare entro il 31 luglio, i lavori dovranno essere ultimati entro il 31 ottobre e gli impianti essere collaudati entro il 15 novembre.