Inizia ad arroventarsi, in Umbria, il dibattito politico in vista delle elezioni regionali previste per l’autunno prossimo. Da registrare, infatti, un botta e riposta tra Lega e Fratelli d’Italia sul nome del candidato del centro-destra per la presidenza della Regione.

“Siamo il primo partito uscito dalle amministrative – sottolinea il segretario umbro del Carroccio Virginio Caparvi – ed abbiamo vinto ovunque. E’ una posizione legittima decidere noi – prosegue – il nome del nuovo governatore che Matteo Salvini ha già indicato in Donatella Tesei.

Pronta la replica del sen. Franco Zaffini, coordinatore umbro di Fratelli d’Italia che ricorda come “la Lega è primo partito in tutta Italia nelle elezioni europee, mentre nelle amministrative, come Perugia, capoluogo di regione, e in molte delle elezioni regionali i dati sono estremamente differenti. Al momento – aggiunge Zaffini – la pretesa di indicare tutti i candidati presidenti di regione evidentemente non è sensata. Nulla questio sul nome di Donatella Tesei – conclude – ma Marco Squarta (il cui nome è stato fatto dal segretario nazionale di Fratelli D’Italia Giorgia Meloni) è senza dubbio il candidato con maggiore esperienza”.