“Dare conto del lavoro svolto è un dovere verso i cittadini”. Lo ha detto il consigliere regionale Claudio Ricci (gruppo misto-RP-Ic), aprendo la conferenza stampa di stamani, a Palazzo Cesaroni, dove ha tracciato un bilancio della sua attività.

“Sono stati 500 – ha detto – gli atti presentati che includono progetti per l’Umbria, garantendo il 100 per cento di presenze in Consiglio regionale e nella Commissione cui ero assegnato, la Seconda”.

Ricci ha poi ricordato di aver ottenuto sin dal momento della costituzione del gruppo regionale ‘Ricci Presidente’, un risparmio di 27mila euro restituiti alla Regione e quindi ai cittadini”.

Le proposte politiche sono sintetizzate in cinque punti: amministrare bene, con meno sprechi; sviluppare lavoro; spostarsi veloce, con strade migliori, alta velocità ferroviaria, raddoppio dei passeggeri in aeroporto con una stazione dedicata; innovazione-ambiente; curare-umanizzando.

Claudio Ricci ha concluso ricordando che si ricandiderà alla presidenza della Regione, sostenuto da tre liste civiche.