Per il Segretario umbro della Lega, Virginio Caparvi, “l’appuntamento del 4 luglio prossimo, al Mise, tra le parti coinvolte, proprietà e rappresentanti del Governo sulla vicenda Jp Industries, deve essere un momento di chiarezza e di svolta”.

“Non si può più condurre una trattativa cercando alibi – aggiunge il deputato leghista – scaricando le responsabilità su altri soggetti e nascondendosi dietro situazioni che di fatto si protraggono da troppi anni”.

Secondo Caparvi, che per quel giorno annuncia la sua presenza, “le carte vanno scoperte tutte e sul tavolo vanno messe le reali intenzioni per disegnare lo sviluppo di questa grande azienda e con essa il futuro di un territorio martoriato come quello della fascia appenninica”.